E’ battaglia sui binari. A farsi guerra sono Italo e Frecciarossa, le due eccellenze ferroviarie del momento. Ma in cosa si diversificano le due punte di diamante del sistema dei trasporti ferroviari italiani? E soprattutto per i nostri spostamenti quale treno è più conveniente prendere sia in termini di servizi che in termini di prezzo? Aiutandoci con i dati forniti dall’analisi condotta da Linkiesta.it, facciamo un piccolo confronto tra le due proposte, svelandone pregi e difetti.

Partiamo da uno di quegli aspetti che al momento interessano la maggior parte dei viaggiatori: le tariffe. In questo caso è Frecciarossa ad essere più conveniente e a proporre prezzi più competitivi rispetto alla concorrenza. La convenienza ancor più che dal prezzo del biglietto è data da una caratteristica piuttosto importante, ovvero la possibilità, in caso di imprevisto, di poter cambiare il proprio biglietto o chiedere un rimborso. Mentre per Italo, nonostante possiate imbattervi in tariffe incoraggianti, potreste non avere queste comodità.

Passiamo ora ad altri aspetti importanti, come il modo in cui si sta a bordo. Per quanto riguarda la comodità il treno di Montezemolo risulterebbe di nuovo perdente nel confronto col suo rivale almeno per gli spazi, che sarebbero un po’ più angusti. Guadagna invece punti per un altro aspetto sicuramente non trascurabile, ovvero quello della pulizia. Sarà forse che i treni Ntv sono più nuovi, oppure che il personale è più attento e meticoloso, ma in ogni caso il risultato è che Italo è più luccicante.

Italo batte Frecciarossa anche su altri due fronti: l’aria condizionata e la qualità del cibo e delle bevande che si trovano a bordo. Quanto all’aria condizionata, a determinare Italo vittorioso è una temperatura interna bilanciata rispetto a quella esterna, e quindi piacevole. Mentre quanto a cibi e bevande, la buona idea di Italo è la presenza di distributori automatici su ogni vagone, comodi ma non proprio super-economici. Non vi rimane che provarli per scoprire chi secondo voi si aggiudica la sfida…

Fonte immagine: ilsimplicissimus2.wordpress.com

Tags:

Sorry, Comments are closed.